Areco
5x1000 per Areco

Home - Areco - Spazio stampa

L' A.R.E.C.O. è stata costituita nell'Ottobre del 1997 come ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale - D.L. 04.12.97 n. 460).
SCOPO:

L'Associazione ha carattere volontario e non ha scopi di lucro ed intende mantenersi con i contributi dei soci, di enti pubblici e privati e di chiunque sia interessato alla promozione dell'attività dell'Associazione stessa, nonché con i proventi della vendita del materiale edito a cura dell'Associazione stessa.

L'Associazione ha per scopo in Italia ed all'estero la realizzazione e la promozione di studi chirurgici e non, in particolare in oncologia colo-rettale, finalizzati alla cura dei tumori nel rispetto della qualità della vita dell'uomo.

Per il raggiungimento del proprio scopo l'Associazione può intraprendere tutte le iniziative ritenute utili ed opportune da parte dell'Assemblea, quali, in via esemplificativa e non tassativa, la promozione e l'organizzazione dei corsi di istruzione chirurgica, di convegni, congressi, giornate di studio, seminari e dibattiti, nonché tutte le attività ad essi connesse, l'effettuazione di attività editoriali con esclusione della pubblicazione dei giornali. In questi anni, i risultati conseguiti dalla chirurgia curativa ma conservativa della funzione e quindi rispettosa della qualità della vita del paziente, hanno permesso di realizzare DUE SIMPOSI INTERNAZIONALI SULLA CHIRURGIA CONSERVATIVA PER I TUMORI DEL RETTO.

L'ultimo, nel Dicembre '97, ha visto presenti oltre mille chirurghi provenienti da tutto il mondo.

Quest'anno è in fase di organizzazione, su espressa richiesta dei partecipanti, il 3° Simposio Internazionale, che tratterà temi scelti dall'Assemblea dei Chirurghi. L'A.R.E.C.O. nasce sia per rendere istituzionale ed orgogliosamente nazionale tale iniziativa, unica nella sua specificità, sia per istituire una Scuola-Master di Chirurgia, che possa formare e far confrontare chirurghi italiani e non, direttamente sul campo dell'esecuzione di tali pratiche chirurgiche.

Tutto ciò per poter raggiungere nel 2000, la tanto desiderata riduzione se non la scomparsa degli interventi demolitivi per i tumori del retto.

L'obiettivo, così ambizioso per la sua importanza, richiede la partecipazione ed il consenso di tutti, perché possa vincere per primo l'ammalato sulla malattia, e poi la società, che potrà riavere tra sé persone curate, non frustrate e pronte a riprenderne il loro ruolo socio-affettivo che meritano di riconquistare.
Copyright © 2017 Areco - Privacy | Disclaimer
Powered by Dolomiti.it Srl